Il bambino fa i “capricci”?

20140608-160523-57923594.jpg
È noto che il capriccio del bambino può avere differenti significati e letture.
Esistono capricci “fisiologici” legati al bisogno del bambino di individuarsi (in genere verso i due/tre anni) e capricci più strutturati che assumono nel corso del tempo caratteristiche più rigide e dove diventa sempre più complesso per il genitore o l’educatore intervenire.
In entrambi i casi, il capriccio ha sempre un significato, che è importante per il genitore comprendere.
Qualunque sia la causa del capriccio (fame, sonno, noia ecc.) è importante che l’adulto sia in grado di trasformare il momento critico in un’esperienza di crescita e di miglioramento della competenza genitoriale.
Per fare questo è necessario frenare il proprio livello di attivazione e ascoltare il bambino, mettersi nei suoi panni per capire cosa scatena il capriccio e al contempo avere la sicurezza necessaria per proporre al bambino una strategia concreta.
Per questa ragione l’Approccio Psicosomatico si pone l’obiettivo di aiutare il genitore o l’educatore a prestare attenzione sia ai fattori emotivi che a quelli somatici, che possono essere alla base del capriccio.
I percorsi che proponiamo a genitori e educatori (siano essi individuali o di gruppo) hanno lo scopo di aiutarli a comprendere e fronteggiare i vissuti e le criticità messe in moto dal comportamento del bambino, aiutandoli a ritrovare la sicurezza necessaria per poterli affrontare serenamente. L’esperienza ci dice che, soprattutto se il bambino è piccolo, quando l’adulto riesce a comprendere i fattori che alimentano il capriccio o qualunque altro comportamento problematico, questo innesca un immediato riposizionamento del genitore o dell’educatore, che ha effetti potenti sul comportamento del bambino.

Per maggiori informazioni sulle nostre proposte per genitori e educatori o sull’approccio Psicosomatico Integrato, visita il sito www.somatologia.it o CLICCA QUI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...